Passione Autentica, una Storia Italiana

La storia del Birrificio Angelo Poretti inizia ufficialmente in Valganna il 26 dicembre 1877, data della prima "cotta" che segnò l'avvio di un amore lungo più di 130 anni.

Angelo Poretti partì giovane da Varese, girò l'Europa e scoprì la birra, imparò le ricette e i segreti del mestiere dai migliori mastri birrai di Austria, Boemia e Baviera e poi decise di importarla e diffonderla in Italia, riadattandola al gusto nazionale. Costruì il suo birrificio in Valganna, scelta per l'acqua purissima delle sue fonti, elemento indispensabile per una vera birra di qualità.
Angelo Poretti non aveva figli e, alla sua morte, il birrificio passò nelle mani dei nipoti Angelo Magnani ed Edoardo Chiesa che realizzarono l'edificio che ancora oggi ospita le unità produttive dell'azienda.

 

Dopo i nipoti arrivò un'altra generazione di imprenditori lombardi, i Bassetti, che acquistarono l'azienda e ne rilanciarono l'attivià.

Nel 1975 l'azienda firmò un importante accordo con la United Breweries di Copenaghen per la produzione e commercializzazione in Italia dei marchi danesi Tuborg e Carlsberg. Da quel momento si avviò una partnership che si rafforzò nel 1982 col passaggio del 50% delle azioni dell'azienda al gruppo danese. Nel 1998, con la cessione di un ulteriore 25% del capitale, la ragione sociale cambiò definitivamente in Carlsberg Italia sino ad arrivare alla completa acquisizione nel 2002.

 

Oggi Carlsberg Italia esalta la tradizione centenaria della birra italiana rilanciando "La nuova famiglia Birrificio Angelo Poretti", con i suoi diversi prodotti rigorosamente ispirati per ricetta, materie prime e metodi produttivi ai valori fondanti dell'esperienza umana e imprenditoriale ddel fondatore e dei suoi eredi.

 

La lunga storia Poretti viene onorata con una nuova personalità in cui i valori di autenticità, passione e tradizione che la contraddistinguono vengono interpretati in un logo e una veste grafica innovativi e accattivanti. Il nuovo look valorizza il legame con la figura del fondatore attraverso un logo che contiene la firma di Angelo Poretti in un lettering che riprende i caratteri tipografici in voga tra la fine dell'800 e i primi del ‘900.

 

Amore per la qualità, cura dei particolari e rispetto per la tradizione birraria rappresentano dunque il sapore delle birre del Birrificio Angelo Poretti.

Un'altra importante novità che riguarda il Birrificio Angelo Poretti è data dall'arrivo di birra Splügen nella grande famiglia: una delle icone principali della grande tradizione birraria italiana abbandona il suo brand autonomo per entrare a far parte della grande famiglia Poretti, divenendo una delle quattro specialità del birrificio.

 

Ma il rinnovamento in casa Poretti passa anche attraverso l'utilizzo di differenti processi di luppolatura da cui nascono quattro nuove ricette dal sapore unico e inconfondibile.
"Splügen 3 luppoli", "Originale Chiara 4 luppoli", "Bock Chiara 5 luppoli" e "Bock rossa 5 luppoli" accompagnano il consumatore in un crescendo di gusto, con un'intensità di sapori che aumenta e si adatta alle preferenze di palato.


Il processo di luppolatura ha inizio con la prima aggiunta di luppolo, che rilascia delle resine amare che vengono intensificate con la seconda luppolatura, mantenendo però un gusto ancora bilanciato. La terza luppolatura, che avviene dopo la bollitura, serve a preservare la componente aromatica della varietà mentre l'aggiunta del quarto luppolo serve ad esaltarne lo specifico aroma e rinforzare la schiuma. L'aggiunta del quinto luppolo è il tocco finale che dona alla birra un aroma intenso e inconfondibile.

 

Grazie a differenti processi produttivi, Birrificio Angelo Poretti è quindi in grado di soddisfare gusti differenti e attrarre il favore del palati più esigenti.

 

 

Gamma dei Prodotti